Novafon a Novara

Terapia a Vibrazione Locale NOVAFON

La Terapia a Vibrazione Locale è una soluzione non invasiva per regolare il tono muscolare, alleviare il dolore, stimolare l’aumento della circolazione sanguigna e linfatica e aumentare la sensibilità. Grazie alla sua efficacia la Terapia a Vibrazione Locale NOVAFON viene impegnata da decenni nella riabilitazione, in fisioterapia, Logopedia, Ortopedia, Terapia Occupazionale ecc.

 

Tra i campi d’applicazione più frequenti ci sono i trattamenti delle patologie croniche dei muscoli, tendinee e delle articolazioni come l’artrosi, ATM, il gomito del tennista, la mialgia e lo sperone calcaneare. Nell’ambito della neuroriabilitazione vengono trattate patologie come la spasticità, la sensibilità e i disturbi di deglutizione e vocali. La terapia a vibrazione locale viene utilizzata nella terapia del dolore in caso di problemi muscolari e articolari, artrosi, trigger points, epicondilite ecc.

Massoterapia

Posturologia

Massaggi Terapeutici

Walter Zabeo

Settori di Applicazione NOVAFON

CICATRICI

Esempio di Trattamento: Cicatrici (15 minuti)

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON pro / NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Sfera 
Modalità di movimentocircolare 
Regolazione potenzamedia  

Primo passo: trattare il tessuto cicatriziale con l’applicazione del disco. Eseguire movimenti circolari e lenti per 10 minuti adiacente la cicatrice. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità da bassa a media sulla manopola. Il tessuto cicatriziale può essere trattato 10 giorni dopo la chiusura della cicatrice e la rimozione dei punti. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata 5 minuto
Apparecchio: NOVAFON pro / NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Testina magnetica 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzada bassa a media 

Secondo passo: trattare il tessuto cicatriziale con l’applicazione della Testina Magnetica. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da bassa a media con la manopola. Trattare direttamente sulla cicatrice muovendo NOVAFON da un‘estremità all‘altra per 5 minuti. Il tessuto può essere trattato 10 giorni dopo la chiusura della cicatrice e la rimozione dei punti. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è ammorbidire le adesioni e le aderenze nel tessuto cicatriziale. Attraverso le vibrazioni, l’irrorazione sanguigna nei tessuti aumenta, sostenendo la guarigione delle cicatrici.

TENDINITI

Esempio di trattamento: Tendinite – infiammazione del peritenonio al piede (20 minuti)

Durata 15 minuti
Apparecchio:  NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzamedia  

Primo passo: Trattare la muscolatura del perone con il disco. Impostare il livello 1 e un‘intensità da media a forte sulla manopola. Passare NOVAFON lentamente con movimenti lineari per 15 minuti, partendo dal metatarso su tutta l’articolazione del piede fino a circa metà della tibia. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata:  5 minuti
Apparecchio:  NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Testina magnetica 
Modalità di movimentosul punto 
Regolazionemedio a forte  

Secondo passo: trattare la muscolatura e i tessuti nella zona del tendine con la Testina Magnetica. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità media con la manopola. Trattare con NOVAFON power sulla zona dolorosa rimanendo fermo per 5 minuti su quest’ultima. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è l’alleviamento del dolore e la decontrazione della muscolatura rigida. Attraverso le vibrazioni, aumenta l’irrorazione sanguigna nei tessuti e nella muscolatura, aumentando l’ampiezza di movimento.

DOLORI REUMATICI

Esempio di Trattamento: Dolori neuropatici ai piedi (15 minuti)

Durata 5 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzabassa  

Primo passo: trattare la muscolatura e i tessuti nella zona del piede con il disco. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità bassa con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 5 minuti, partendo dall’alluce passando per il dorso del piede fino alla caviglia. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzamedia  

Secondo passo: trattare la muscolatura e i tessuti nella zona della pianta del piede con il disco. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 10 minuti, partendo dall’alluce fino al Tendine d’Achille passando per la pianta del piede e il tallone. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è l’alleviamento del dolore e quindi un miglioramento nell’ampiezza del movimento. Questo si raggiunge grazie alle vibrazioni che si sovrappongono al stimolo del dolore.

di movimento.

PARALISI

Esempio di Trattamento: Spasticità al braccio (20 minuti)

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Sfera 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzada bassa a medio 

Primo passo: trattare la muscolatura del dorso della mano con la sfera. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da bassa a media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 10 minuti, passando ad ogni falangetta e dai polpastrelli attraverso il dorso/palmo della mano fino al polso. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzada bassa a media 

Secondo passo: trattare la muscolatura del braccio con il disco. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da bassa a media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 10 minuti, partendo dal polso fino alla spalla. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è la decontrazione della muscolatura rigida. Questo si ottiene tramite la produzione del riflesso tonico da vibrazione, col quale un muscolo si contrae per riflesso e il suo antagonista si distende.

BORSITI

Esempio di Trattamento: Borsite al gomito (15 minuti)

Durata 5 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentocircolare 
Regolazione potenza: media 

Primo passo: trattare il tessuto nella zona della borsa sierosa con l’applicazione del disco. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti circolari e lenti per 10 minuti intorno alla borsa sierosa. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Sfera 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzamedia  

Secondo passo: trattare il tessuto anche intorno al gomito con l’applicazione della sfera. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari per 10 minuti nelle vicinanze alla borsa sierosa. Non passare NOVAFON direttamente sulla borsa sierosa. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è l’alleviamento del dolore. Attraverso le vibrazioni aumenta l’irrorazione sanguigna nei tessuti e migliora anche l’ampiezza di movimento.

TRIGGER POINT

Esempio di Trattamento: Punti Trigger ( 1-2 minuti per ogni punto trigger, più volta a settimana)

Durata 1-2 minuti per ogni punto trigger
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Testina magnetica 
Modalità di movimentosul punto 
Regolazione potenzada media a forte 

Trattare la muscolatura e i tessuti con l’aiuto della Testina Magnetica. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità da media a forte con la manopola. Appoggiare il NOVAFON sul punto trigger e soffermarsi per un minuto, affinché il dolore non si allenta. Questo trattamento è consigliato 2 oppure più  volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è l’alleviamento del dolore e la decontrazione della muscolatura rigida. Questo si raggiunge grazie alle vibrazioni che si sovrappongono al stimolo del dolore. In più, le vibrazioni inducono il riflesso tonico della muscolatura.

AMPUTAZIONI

Esempio di Trattamento: Trattamento delle cicatrici dopo l`amputazione del braccio (15 minuti, 2 volte a settimana)

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentocircolare 
Regolazione potenzamedia  

Primo passo: trattare il tessuto cicatriziale con l’applicazione del disco. Eseguire movimenti circolari e lenti per 10 minuti adiacente la cicatrice. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità media sulla manopola. Il tessuto cicatriziale può essere trattato 10 giorni dopo la chiusura della cicatrice e la rimozione dei punti. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata 5 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Testina magnetica 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potzenzada bassa a media   

Secondo passo: trattare il tessuto cicatriziale con l’applicazione della Testina Magnetica. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da bassa a media con la manopola. Trattare direttamente sulla cicatrice muovendo NOVAFON da un‘estremità all‘altra per 5 minuti. Il tessuto può essere trattato 10 giorni dopo la chiusura della cicatrice e la rimozione dei punti. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è ammorbidire le adesioni e le aderenze nel tessuto cicatriziale. Attraverso le vibrazioni, l’irrorazione sanguigna nei tessuti aumenta, sostenendo la guarigione delle cicatrici.

 Esempio di Trattamento: Dolori da arto fantasma dopo l`amputazione del braccio (15 minuti, al sopraggiungere del dolore)

Durata: 15 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potzenza: media  

Primo passo: trattare i tessuti e la muscolatura dolorante con il disco, impostando il livello di commutazione 1 e un’intensità media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 15 minuti iniziando dall’amputazione fino alla spalla, trattando tutta la parte superiore della spalla. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è l’alleviamento del dolore. Grazie alla vibrazione ho un aumento dell’irrorazione sanguigna nei tessuti. In più, i stimoli da dolore possono essere soverchiati dalle vibrazioni quindi viene interrotta la trasmissione del dolore nel sistema nervoso.

nista si distende.

SPASTICITA'

Esempio di Trattamento: Spasticità al braccio (20 minuti)

Durata 5 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Sfera 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzada media a forte  

Primo passo: trattare la muscolatura del dorso della mano con la sfera. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da media a forte con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 5 minuti, passando ad ogni falangetta e dai polpastrelli attraverso il dorso/palmo della mano fino al polso. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzada media a forte  

Secondo passo: trattare la muscolatura del braccio con il disco. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da bassa a media con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 10 minuti, partendo dal polso fino alla spalla. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

Durata 5 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Spazzola (Reha-Set)
Modalità di movimentolineare 
Regolazione potenzamedi / forte  

Terzo passo: trattare i tessuti del braccio con la testina spazzola, questa testina è indicata per migliorare la percezione grazie ai suoi molteplici punti di trasmissione della vibrazione. Impostare il livello di commutazione 1 e un‘intensità da media a forte con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti lineari e lenti per 5 minuti, partendo dal polso fino alla spalla. Questo trattamento è consigliato 2 volte a settimana.

 

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è allentare la rigidità muscolare e migliorare la percezione sensoriale per ottenere maggiore ampiezza di movimento. Questo avviene grazie alla produzione del riflesso tonico da vibrazione e dalla stimolazione sensoriale della superfice “pungente” della Testina a Spazzola.

MIALGIA

Esempio di Trattamento: Mialgia – irrigidimento muscolare della Nuca (15 minuti)

Durata 10 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Disco 
Modalità di movimento: lineare 
Regolazione potenzada media a forte  

Primo passo: trattare la muscolatura e i tessuti con il disco. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da media a forte con la manopola. Passare NOVAFON lentamente con movimenti lineari per 10 minuti, partendo dalla nuca della testa lungo la cervicale in direzione della muscolatura superiore della schiena. Questo trattamento è consigliato 2 oppure più  volte a settimana.

Durata 1 minuto
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 1 ~ 100 Hz 
Testina: Testina magnetica 
Modalità di movimentosul punto 
Regolazione potenzada media a forte

Secondo passo: trattare la muscolatura e i tessuti con la Testina Magnetica. Impostare il livello di commutazione 1 e  un‘intensità da media a forte con la manopola. Appoggiar NOVAFON sul punto doloroso per circa 1 minuto finché il dolore non si allenta. Questo trattamento è consigliato 2 oppure più  volte a settimana.

Durata 4 minuti
Apparecchio: NOVAFON power
Frequenza: Livello 2 ~ 50 Hz 
Testina: Disco sonoro 
Modalità di movimentocircolare 
Regolazione potenzada media a forte 

Terzo passo: trattare la muscolatura e i tessuti della nuca con il disco. Impostare il livello di commutazione 2 e un‘intensità da media a forte con la manopola. Trattare con NOVAFON con movimenti circolari per circa 4 minuti intorno al punto dolorante. Questo trattamento è consigliato 2 oppure più  volte a settimana.

Obiettivo: Lo scopo del trattamento è l’alleviamento del dolore. Questo si ottiene grazie alle vibrazioni, che aumentano l’irrorazione sanguigna e si sovrappongono allo stimolo doloroso.

ni inducono il riflesso tonico della muscolatura.

Lo studio è specializzato in

Massoterapia Neuromuscolare

La massoterapia neuromuscolare è una tecnica di massaggio manuale di tipo dolce che può essere usata ai fini sia valutativi sia terapeutici. Chi la pratica mira a riequilibrare il sistema nervoso centrale, assestandolo con la struttura e la forma del sistema muscolo-scheletrico.
Attraverso la conoscenza applicata dei trigger points, la terapia neuromuscolare va in aiuto per sistemare posture distorte, disfunzioni biomeccaniche, sindromi di compressione ai nervi, dolori alla schiena.
Il massaggio neuromuscolare è indicato per tutte le situazioni in cui si presentano tensioni, dolori articolari e una minore ampiezza dei movimenti, accompagnati da rigidità, ipersensibilità e debolezza muscolare. Per ottenere risultati significativi ci si dovrà sottoporre a un ciclo di almeno una decina di sedute ma già dopo i primi massaggi si possono notare i primi benefici in termini di mobilità e agilità.
Insieme al massaggio vanno comunque riviste e cambiate certe cattive abitudini come, per esempio, quelle posturali.

Lo studio è specializzato in

Misurazioni Posturali

Si rivolgono a me persone che soffrono di disturbi vari. Quando i vari segmenti del corpo (testa, petto, addome) sono in equilibrio verticale tra loro uno sull`altro, in modo che il peso venga sostenuto principalmente dall`ossatura con il minimo sforzo e con la minima tensione sia dei muscoli sia dei legamenti, il nostro corpo risulta stabile e in buona salute. Nel caso in cui i vari segmenti risultino non essere più in equilibrio tra loro, occorre intervenire per andare a ricreare il loro equilibrio e far sta bene il paziente.
Per verificare quanto detto sopra verrà utilizzata una pedana stabilometrica che andrà a valutare sia l`appoggio statico sia quello dinamico (valutazione posturale), verifica che verrà ripetuta durante il trattamento manipolativo per verificare l`efficacia o meno del trattamento stesso. Il tutto in collaborazione con l`osteopata durante la visita posturale.

Lo studio è specializzato in

Stabilometria

L’analisi strumentale della postura ci consente di poter valutare la funzionalità del sistema tonico-posturale e di valutare l’ampiezza e la limitazione dell’escursione articolare, e l’eventuale grado di retrazione muscolare, di diversi distretti anatomici. Inoltre ci informa della funzionalità del sistema, nel momento in cui l’operatore inserisce un informazione che lo altera, valutandone la reazione e il riequilibrio.
La pedana stabilometrica è uno strumento che ci permette di qualificare e quantificare le oscillazioni posturali del soggetto posto in ortostatismo, fermo in postura neutra e analizzare le strategie posturali utilizzate per il mantenimento dell’equilibrio, monitorando il contributo dei recettori nel mantenimento della sua funzionalità.
L’analisi stabilometrica si esegue ponendo il soggetto sulla pedana e facendolo sostare per 30 o 51,2 secondi, prima a occhi aperti e successivamente a occhi chiusi ed eventualmente  con la bocca aperta e la la lingua al di fuori.
Il podoscopio, invece, una pedana con un  sistema di specchi che ci informa visivamente dei punti di pressione sulla lastra di vetro e mostra il piede durante la stazione eretta.
L’immagine che ne risulta ci informa del centro di pressione del poligono di appoggio, attraverso una scala colorimetrica a 10 livelli di colore;  l’analisi dei dati ci permette di evidenziare la mappa dei carichi, il grado di supinazione o pronazione durante la marcia dell’articolazione tibio-tarsica e dell’avampiede, consentendoci di indagare, tra l’atro, sulla gestione e coordinazione delle catene muscolari cinetiche programmate durante la dinamica del passo.
Inoltre ci permette di misurare il carico, ovvero la percentuale di pressione tra piede destro e sinistro, e la superficie, ovvero la superficie occupata dai piedi, determinando il grado di piattismo o cavismo.

Immagine da podoscopio

Immagine stabilometrica